Home IL PARROCO Editoriali 2015 Editoriale giugno 2015

Editoriale giugno 2015

VUOI INVITARE A CENA LA MADONNA?

di don Francesco Cazzato

La vedremo bella, anzi molto più bella da come oggi la vediamo: è la chiesa della Madonna Addolorata. Non si tratta di una semplice chiesetta di campagna, è la prima immagine che Presicce mostra di sé a chi entra dalla superstrada, è l’unica immagine di Presicce per il forestiero che si reca a villeggiare a Lido Marini.

Con soddisfazione possiamo affermare che la grande umidità che rendeva fradicio l’intero edificio è stata sconfitta tramite i lavori di concreta bonifica fatti sinora: estirpazione di ficaie e rovi che con le loro radici penetravano all’interno e all’esterno lo fasciavano impedendo ai raggi del sole estivo di prosciugare l’umidità invernale, rinnovo del pavimento solare, canale di scolo delle acque della collina, costruzione di una cisterna, sistemazione di uno scenografico belvedere, consolidamento del vano-grotta che costeggia il lato destro e retrostante la cappella. I lavori sono stati finanziati unicamente dalle libere offerte dei fedeli, convogliando anche le offerte date in occasione dei Sacramenti e delle Ss. Messe. L’estate ci dice che è tempo di riprendere i lavori e siano portati a termine prima dell’arrivo delle piogge invernali.

A edificio nudo, i lavori da compiere risultano molto più impegnativi del previsto. La trascuratezza umana è stata occupata dal silenzioso e devastante lavorio delle radici. Crepe e lesiona ture richiedono un consolidamento strutturale della cappella e dei vani ipogei del lato sinistro. Descrivo la realtà non per scoraggiare, anzi, torno a ripetere: sarà più bella di prima: un gioiello, come le altre chiese di Presicce. I lavori riprenderanno; non ci sono in vista contributi dello Stato né della CEI, mi fido dell’amore che ognuno di noi porta alla Madonna.

A tutti capita d’estate di invitare a pranzo o a cena, in famiglia o in ristorante o pizzeria, dei parenti o amici, perché non invitare anche la Madonna? A Cana lo hanno fatto! È usuale festeggiare ogni compleanno, perché non riservare un posto alla Madre di Dio? Concretamente, non come un pio pensiero. Il pasto consumato dalla Beata Vergine da pagare… non alla cassa, ma per rendere bella la sua casa. Aggiungi un posto a tavola…, è tempo di crisi, nessuno diviene più povero se offre ogni tanto l’equivalente di una cena o di una pizza con bevanda. È una specie di lista-nozze da tenere aperta in occasione di battesimi, matrimoni…

L’offerta può essere consegnata al parroco, al viceparroco, alla geom. Adelaide Lia, al signor Franceschino Buffelli anche al “Bar Marini” in Lido Marini; può essere depositata con bonifico presso “Banca Sella”, conto “Parrocchia S. Andrea Apostolo”, codice IBAN IT87L0326879900000893939740.

quando il restauro sarà completo, sentirai tua parte uno o più frammenti della chiesa e con verità penserai che la casa della Madonna è anche casa tua.

Ringrazio quanti con generosità hanno già contribuito; sono in tanti che, fermandomi anche per strada, mi hanno dato denaro; alcuni hanno devoluto le offerte “Non fiori, ma opere di bene” in occasione di funerali dei propri congiunti; l’associazione “Presiccesi nel mondo” ha offerto un’apprezzabile assegno.

Tu gradisci offrire una cena alla Madonna?

 

 
Contatore Visite
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi214
mod_vvisit_counterIeri333
mod_vvisit_counterQuesta settimana1340
mod_vvisit_counterLa settimana scorsa2394
mod_vvisit_counterQuesto mese5118
mod_vvisit_counterIl mese scorso10201
mod_vvisit_counterTutti i giorni2646006

Online: 8
Il tuo IP è: 3.239.95.195
,
Oggi è: Set 16, 2021