Home Associazioni e Movimenti Scout Agesci Articoli e Materiale Branca R/S "Dalla parte degli ultimi per sentirsi primi". Il Clan La Fenice

"Dalla parte degli ultimi per sentirsi primi". Il Clan La Fenice

«Dalla parte degli ultimi per sentirsi primi»

Il clan “La Fenice” si presenta


Grazia Vitali e il Clan “La Fenice”


 


Molto spesso capita che amici e conoscenti ci chiedano: “Ma cosa fate voi scout?”; “Cosa vuol dire essere scout?”. Ecco gli scout sono una realtà dinamica che attraverso la fantasia, il gioco, l’avventura, l’esperienza comunitaria, lo sviluppo dell’aspetto sociale e spirituale, mira ad educate buoni cristiani e onesti cittadini.

Essere scout è una scelta di vita che aiuta ad acquisire consapevolezza di se stessi e, nonostante richieda impegno e dedizione, ciò che restituisce in valori ed emozioni è molto di più di quanto si abbia dato.

In particolare, noi siamo il Clan “La Fenice”, una comunità di ragazzi chiamati Rover e Scolte che rappresenta il completamento della formazione attuata nelle branche precedenti; nel nostro gruppo scout Presicce 1 abbiamo, nella branca L/C, il branco dei “Lupi audaci della Fonte” e il branco dei “Lupi coraggiosi della Fonte” e, nella branca E/G, il reparto Spiriti Liberi.

Il clan non è solo una comunità, ma una squadra, una famiglia che punta a concretizzare i valori più importanti dello scautismo attraverso due attività caratteristiche: la strada e il servizio.

Il clan, infatti, vive i suoi momenti più intensi proprio lungo il cammino, poiché la strada permettere di conoscere, di affrontare se stessi e relazionarsi con la natura. Sulla strada, al ritmo dei passi, recuperiamo il gusto del tempo, che è terreno fertile per l’incontro con i territori, con le persone che li abitano, con i compagni di cammino, con Dio…

La strada è delicatezza, riappropriarsi dell’indispensabile e la fatica durante il cammino è maestra che insegna il sapore della conquista inducendoci a misurare le nostre forze. È bello camminare per le strade di coraggio e lasciare un segno della nostra presenza, è bello sperimentare la fatica sulla strada perché si è ricompensati dal gusto del raggiungere una meta.

Un altro aspetto che caratterizza la nostra comunità è il servizio. In realtà tutto il cammino scout è un percorso propedeutico a scoprire il senso del servire; il motto dello scautismo è, infatti, “fare del nostro meglio per essere pronti a servire”. Baden-Powell diceva che il vero modo per vivere felici è procurare la felicità agli altri.

Il servizio implica un impegno stabile, nato dal desiderio di accogliere e rispondere ai bisogni di chi ti sta accanto. Il servizio può essere svolto in associazione o in altri ambienti, anche non nel campo dell’educazione, privilegiando sempre strutture e luoghi dove sia possibile un rapporto con chi è meno fortunato di noi.

Il servizio, in particolare, trova espressione in uno strumento tipico del metodo della nostra branca, il capitolo. Il capitolo è lo strumento con cui il clan affronta i temi che vengono scelti dalla comunità anno per anno e volto ad incidere sulla realtà che ci circonda.

Il tema che il nostro clan ha scelto di affrontare in questo anno associativo è espresso nel motto: “Dalla parte degli ultimi per sentirsi primi”. Il nostro obiettivo è quello di regalare un sorriso  ad alcuni bambini che vivono situazioni di difficoltà e di disagio nella convinzione che sia un diritto inalienabile di ogni bambino vivere felice.

Buona strada!

Ultimo aggiornamento (Lunedì 25 Febbraio 2019 11:09)

 
Contatore Visite
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi1549
mod_vvisit_counterIeri2260
mod_vvisit_counterQuesta settimana6124
mod_vvisit_counterLa settimana scorsa14034
mod_vvisit_counterQuesto mese48890
mod_vvisit_counterIl mese scorso50997
mod_vvisit_counterTutti i giorni1726699

Online: 1
Il tuo IP è: 54.243.17.113
,
Oggi è: Mar 26, 2019