Home IL PARROCO Editoriali 2013 Editoriale Febbraio 2013

Editoriale Febbraio 2013

Didascalia: Abramo, padre della fede, sacrifica Isacco.

Chiesa parrocchiale: tela di Diego Pesco.

LA FEDE?

“CONTA LE STELLE…” AMEN!

di don Francesco Cazzato


 

Amen è la parola ebraica più utilizzata da noi cristiani. Non solo in chiesa, anche nelle preghiere più comuni: Padre nostro…, Ave Maria…, Gloria al Padre…, Angelo di Dio…, Eterno riposo…, poniamo le parole “Amen”, è una specie di punteggiatura verbale. Non c’è preghiera senza l’Amen finale.

In questo anno della Fede il papa Benedetto XVI ci inviata a riscoprire le radici bibliche del nostro credere.

La prima volta che compare la parola fede nella Bibbia è quando Dio dice ad Abramo: «Guarda in cielo e conta le stesse, se riesci a contarle. E soggiunge: Tale sarà la tua discendenza. E Abramo – annota la Bibbia – ebbe fede (= mn) in Jahwè e ciò gli fu accreditato a giustizia» (Gen 15,5-6).

Dal testo appare chiaro che Dio ha fatto una promessa e Abramo prende sul serio quelle parole; c’è in lui la consapevolezza che il suo interlocutore è affidabile anche se il suo è un caso disperato avere un figlio da Sara, la moglie ormai vecchia.

La parola “fede” nella lingua ebraica, priva di vocali, è segnata dalle due lettere “mn”, da cui il termine “amen”, e indica l’aderenza a una realtà che preesiste. Non per niente le prime parole pronunziate da Dio nel 1° versetto di Genesi 15 sono: “Non temere, Abramo, io sono il tuo scudo!”. Ci sono due entità: uno scudo e un uomo; è l’uomo che, per continuare ad esistere (in ebraico il verbo esistere ingloba la radice “mn”), deve ripararsi dietro lo scudo.

È una verità importantissima per una comprensione esatta di tutto il linguaggio biblico: Dio è prima, noi dopo. Verità messa in evidenza particolarmente in tutte le preghiere bibliche (150 Salmi); solo come esempio riporto l’inizio del Sal 18: “Signore, mia forza, mi aroccia, mia fortezza, mio liberatore, mio Dio, mia rupe in cui trovo riparo, mio scudo e mio baluardo, mia potente salvezza…”. Un’immagine di una certa efficacia può essere quella delle cozze patelle che esistono perché aderiscono allo scoglio, al tentativo di staccarle, la loro aderenza alla roccia diventa più forte; così per il credente: ogni difficoltà diventa occasione per rafforzare l’adesione a Dio.

Il catechismo sintetizza tutto ciò definendo la Fede “virtù teologale” (l’origine è in Dio, non in noi). Giovanni nel prologo del suo Vangelo scrive: “La Parola divenne Carne”, perché la nostra adesione a Dio sia corporea, totale non limitata a un fatto mentale. S. Paolo nella lettera ai Romani specifica che la porta delle fede è l’orecchio, la fede nasce dall’ascolto. È perché è Dio Parlante, noi possiamo essere suoi ascoltatori (liberi). La parola precede l’ascolto. Rimango sempre libero di turarmi le orecchie per non ascoltare, ma sono nel falso se dico che non esiste la Parola.

Si è lontanissimi dal senso che spesso vien dato al verbo “credere”, come sinonimo di “pensare”, “essere del parere”… in cui la vostra intelligenza è la prima attrice. Questa falsa concezione di significato fa scivolare l’uomo nel ridicolo ogniqualvolta quest’ultimo decide che Dio non esiste, la creatura decide che non esiste il Creatore, una goccia d’acqua decide che non esiste l’oceano; io che galleggio per qualche decennio nel tempo decido che non esiste l’Eternità; per cui intendo la Fede come un’astratta coloritura di una parte della mia attività mentale.

Fede (“mn”) è l’appoggio concreto per un Vivere maiuscolo, è come il bastone per chi non può reggersi in piedi. L’Amen sia quindi non una semplice parola che chiude le nostre preghiere, ,a una potente ventosa che lega il nostro vivere alle grandi parole usate nella preghiera.

 

 

 
Contatore Visite
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi373
mod_vvisit_counterIeri385
mod_vvisit_counterQuesta settimana2681
mod_vvisit_counterLa settimana scorsa2864
mod_vvisit_counterQuesto mese6729
mod_vvisit_counterIl mese scorso8797
mod_vvisit_counterTutti i giorni2595113

Online: 8
Il tuo IP è: 3.235.41.241
,
Oggi è: Apr 17, 2021